Torrentismo

Risalir torrenti, fiumi, tigagnoli, cascate, forre, canyon e simili diavolerie ...

Torrentismo è una branca, preferibilmente estiva, dell'escursionismo, e consiste nel camminare lungo i corsi d'acqua, camminandoci possibilmente dentro, a volte occore anche superare a nuoto alcuni tratti. Non si seguono sentieri o vie, ma si marcia su terreno scosceso, spesso scivoloso, ci si arrampica su massi e rocce, per superare ostacoli o alberi caduti che intralciano, spesso anche cascate che formano barriere a volte insormontabili.

Acqua è vita, e fin dalla più tenera età i miei ricordi migliori sono spesso legati all'acqua, all'acqua di un fiume in particolare. Risalire i corsi d'acqua è una delle mie attività preferite, d'estate è ancor più piacevole, visto che si può camminare direttamente nell'acqua, arrampicarsi su per le rocce e scoprire angoli di mondo veramente molto suggestivi, solitari, selvaggi e rigeneranti, nel corpo e nello spirito. Generalmente quando vado in montagna o comunque a passeggiare, cerco possibilmente luoghi dove ci sia acqua, in qualsiasi forma: un fiume, un lago, una cascata, una sorgente, o il mare !

Gli Stretti di Giaredi, creati dal torrente Gordana, in Lunigiana, uno del luoghi più magici e suggestivi che ho visitato.

Orrido di Botri, in Garfagnana. -- in preparazione --

Il Torrente Vizzana, affluente del Taro - in preparazione.