Urbanscape and Street Photography 


Dopo il periodo della pandemia, che si è sovrapposto ad altre dinamiche mie interiori, la mia indifferenza e il mio disinteresse per il genere umano ed il suo habitat urbano è cresciuto a livello stratosferico, pertanto ho abbandonato la street photography: tutto quello che trovate nei miei siti su questo argomento è roba vecchia, superata e sepolta, che non mi coinvolge e non mi rappresenta più.


Sono tendenzialmente piuttosto selvatico, pertanto la città non è certo il mio habitat ideale, anche se ci lavoro e tutto sommato ci capito sempre volentieri, è una curiosità antropologica più che altro. Anche la sua fauna è interessante, se guardata da una certa distanza, come si fa per precauzione con gli animali selvatici. Ho la fortuna di abitare una "terra di confine", a metà strada, abbastanza vicino alla città, ma altrettanto abbastanza vicino alla natura selvaggia, da permettermi la libertà di fuggire in entrambe le direzioni, a seconda delle necessità.

... continua a leggere >>>

After the period of the pandemic, which superimposed itself on other internal dynamics of mine, my indifference and my disinterest in mankind and its urban habitat has grown at a stratospheric level, therefore I have abandoned street photography: everything you find in the my sites on this topic is old stuff, outdated and buried, that doesn't involve me and doesn't represent me anymore.


I 'm quite wild, so the city is certainly not my ideal habitat, even if I work there and, after all, I always go there quite willingly, it is an anthropological curiosity more than anything else. Its fauna is also interesting, when viewed from a certain distance, as is done as a precaution with wild animals. I am fortunate to inhabit a "borderland", midway, close enough to the city, but just as close enough to the wilderness, to allow me the freedom to escape in either direction, as needed.

... read more >>>

Una città semideserta, inusuale per un sabato pomeriggio. Sembra notte fonda, eppure è solo sabato pomeriggio, nel centro storico di una Parma surreale. Un monumento grandioso, innalzato alla memoria di un altrettango grandioso concittadino, relegato in un angolo appartato della città. Le poche anime che compaiono all'orizzonte sembrano furtivi...

No more street

02.11.2021

In questo angolo di Parma sarà passato non so quante migliaia di volte, ma mai questa immagine mi aveva colpito come oggi. E' una scena con una corrispondenza simbolica molto forte con la situazione sociale che stiamo vivendo in questo particolare periodo storico, molti scivoloso e pericoloso.


Segui il mio Urban Blog su Tumblr / Follow my Urban Blog on Tumblr :